Jorge Bastias nello staff della Nazionale italiana Under 17

CORREGGIO (Reggio Emilia) – Jorge Bastias nello staff della Nazionale Italiana Under 17. Il 42enne cileno, che quest’anno ricoprirà il ruolo di vice allenatore della BDL-Minimotor in Serie A2, è alla prima esperienza in azzurro e avrà l’incarico di preparatore dei portieri al fianco di un mito dell’hockey su pista italiano come Massimo Cunegatti. Dopo l’esperienza con lo staff tecnico dell’Emilia Romagna-Marche nei Promote HP, Bastias ha accettato la proposta di Tommaso Colamaria, Coordinatore delle Squadre Nazionali Hockey su Pista della Federazione Italiana Sport Rotellistici. Una notizia che inorgoglisce la società, che aggiunge un altro membro del club nell’organico delle nazionali azzurre: Bastias infatti si aggiunge a Marco Ferretti, già meccanico della rappresentativa femminile senior.

Jorge Bastias, nato a Santiago del Cile il 17 luglio del 1980, ha una lunga esperienza come portiere, avendo disputato tre mondiali e diversi campionati sudamericani con la nazionale “Roja” del Cile. A questo si aggiunge l’esperienza fuori dalla pista, altrettanto consistente. “E’ da vent’anni che alleno i portieri e da cinque ricopro questo ruolo nel Correggio Hockey – ha dichiarato Jorge Bastias – Entrare a far parte dello staff tecnico della Nazionale Under 17 è la più grande soddisfazione professionale che abbia mai ottenuto da allenatore dei portieri. Non ho avuto alcun dubbio nell’accettare. L’Italia ha sempre fatto parte della mia vita dato che mio nonno emigrò dalla zona del modenese e si stabilì in Cile”.

Stimolante l’incarico nell’Under 17. “Ci sono tantissimi portieri bravi – ha aggiunto Bastias – Ragazzi che possono avere un’importante prospettiva e che rappresentano il futuro dei portieri nell’hockey italiano”. Filosofia di lavoro incentrata sull’esaltare le caratteristiche personali di ogni estremo difensore. “Ogni portiere ha le proprie caratteristiche e il suo modo di parare. Non pretendo di cambiare quello ma vorrei invece cercare di aiutare i ragazzi nella crescita e potenziare le loro capacità e punti di forza” – ha concluso. 

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.