BDL a Sandrigo per restare in corsa salvezza. Jara: “Possiamo ancora sperare”

CORREGGIO (Reggio Emilia) – “La matematica ci permette ancora di sperare: noi dovremo andare a Sandrigo per conquistare i punti che consentano di tenere vive le nostre possibilità”. Con queste parole Pablo Jara, tecnico della BDL Correggio, presenta la partita di domani sera contro il Telea Medical Sandrigo, valida per la quinta e penultima giornata dei playout di Serie A1. Inizio dell’incontro fissato per le ore 20.45 al palazzetto dello sport di Sandrigo (gara in diretta su Fisrtv), gara che può mantenere in vita le speranze di restare in A1 della formazione reggiana, che avrà a disposizione un solo risultato su tre: visti i quattro punti di distacco (19 per i veneti, 15 per gli emiliani), solo la vittoria consentirebbe ai biancorossoblu di giocarsi tutto nell’ultima giornata (sono previste Matera-Correggio e Sandrigo-Monza), mentre un pareggio o una sconfitta consegnerebbero con un turno d’anticipo la salvezza ai veneti e la retrocessione della BDL in A2. Si tratta del match tra le ultime due squadre ad aver ancora in bilico il proprio campionato nella zona calda, dato che a 100 minuti dalla conclusione dell’annata il Monza è già salvo e il Matera è già nel secondo livello dell’hockey su pista italiano. 

Per centrare i tre punti e mantenere vive le speranze sarà necessario riproporre la prestazione dell’andata, che vide Correggio vincente per 6-2 al Pala “Dorando Pietri”. Una sfida che la formazione di Pablo Jara seppe gestire molto bene, sapendo sfruttare le occasioni avute e trovando la via delle rete con continuità. A regalare il successo furono Andrea Fantozzi, Gabriel Tudela (doppietta per entrambi), Enrico Zucchiatti e sigillo finale di Alvaro Osorio. I quattro artefici del successo dello scorso 1 maggio saranno in pista anche domani sera al palasport di Sandrigo insieme ai portieri Fabio Errico e Nicolò Salines più gli esterni Edoardo Righi, Diego Casari, Alessio Caroli e Max Thiel. Sandrigo che potrà contare sui migliori realizzatori come Diogo Neves (36 gol segnati in 30 partite) e sull’ex di turno Jeronimo Garcia (22), così come Alberto Pozzato e l’altro ex di turno Gabriele Gavioli, autori delle due reti biancazzurre nello stop per 6-2 in Emilia.

Sandrigo, che è ripartito in testa al girone dei playout con 13 punti, ora si trova al secondo posto dato che proprio nelle ultime due giornate il Monza ha messo la freccia e ha superato la compagine veneta. I brianzoli, dopo il successo di domenica al Pala “Dorando Pietri” per 5-1, sono già matematicamente salvi grazie ai 21 punti conquistati e le sei lunghezze di vantaggio proprio sulla formazione biancorossoblu, terza. L’ultima posizione utile per restare in A1 se la giocheranno proprio Sandrigo e Correggio. “Sarà una partita complicata perché abbiamo dato tanto in queste ultime gare per cercare di colmare il gap con le altre formazioni – ha proseguito Pablo Jara – I veneti sono una squadra esperta e non è semplice giocare in casa loro, soprattutto in un’occasione come questa che potrebbe garantire loro la salvezza diretta. Noi daremo il massimo”.

 

Il programma della quinta giornata dei playout di Serie A1:

Telea Medical Sandrigo-BDL Correggio;
TeamServiceCar Monza-HP Matera.

Classifica: Monza 21, Sandrigo 19, Correggio 15, Matera -7.

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.