La BDL Correggio conferma Diego Casari per la stagione 2021/22

CORREGGIO (Reggio Emilia) – Diego Casari confermato per la prossima stagione del campionato di Serie A1 con la BDL Correggio. Il giocatore della compagine biancorossoblu, dopo aver fatto parte dei giovani in A1 ed esser stato protagonista con la formazione della Serie B lo scorso anno (ed essersi guadagnato il salto in A2), quest’anno farà parte del roster della squadra che parteciperà alla massima competizione nazionale. Torneo dove lo stesso Casari ha messo a referto una rete, nel turno preliminare playoff contro il Valdagno (1 maggio), e che lo vedrà protagonista nella stagione 2021/22. “Sono felice di essere stato riconfermato – afferma Casari – Ci speravo: dopo lo scorso anno, in cui non ho giocato come pensavo in A1, volevo avere una seconda chance”.

Idee chiare, proprio in vista della stagione prossima. “Il mio augurio è di avere un ruolo più centrale nelle rotazioni – ha proseguito – Cercherò di dare il massimo proprio per conquistarmi la fiducia del tecnico. L’augurio è quello di avere maggior spazio e più possibilità di dimostrare il mio valore”. Casari, che l’8 febbraio ha compiuto 19 anni, ha messo a referto anche 18 reti nel campionato di Serie B (15 nella stagione regolare più tre nella Final Four organizzata al PalaPietri di Correggio), risultando il giocatore con più reti segnate della società che ha sede in via Campagnola. “Il nostro obiettivo era vincere e ci siamo riusciti – confessa – E’ stata una grande soddisfazione centrare quel traguardo. A livello personale, devo dire che giocare quel campionato mi ha restituito fiducia in me stesso: il livello fisico della competizione ha aiutato molto la mia crescita, in vista anche del campionato che sta per partire”.

I sogni anche in questo caso sono chiari, così come la decisione di proseguire gli studi. “In pista sogno di vincere Scudetto ed Eurolega. Sono obiettivi che mi sono dato fin dall’età di tre anni, momento in cui ho iniziato a giocare. Nella vita ho scelto di continuare a studiare e mi sono iscritto alla facoltà di Economia a Bologna”. L’emozione più grande però resta la maglia della Nazionale, indossata in occasione dell’Europeo Under 17 disputato a Correggio nel 2018. “Unica direi – aggiunge – Giocare delle partite così importanti era un sogno, indescrivibile. E’ emozione allo stato puro”.

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.