Alla Bidielle Correggio è tempo di bilanci, saluti e ringraziamenti

Sarà un’estate di cambiamenti per il Correggio Hockey che sta allestendo la squadra per affrontare l’ottava stagione in serie A1, la terza di fila. Una stagione che porterà la società biancorossoblù al 25° anniversario della fondazione il 14 maggio del 2022.
Quello che si chiuderà nelle prossime settimane è un anno record per il Correggio Hockey a tutti i livelli. Nonostante la pandemia, il gruppo correggese ha superato i 200 tesserati, per oltre il 90% di età inferiore ai 18 anni. Una presenza importante e radicata sul territorio correggese che, oltre all’hockey su pista, si è arricchita da settembre con lo skateboard.
Sul piano sportivo, la stagione 2020/21 è storica da qualunque lato la si guardi. Nel campionato di Serie A1, la Bidielle ha centrato la salvezza guadagnando per la prima volta l’accesso ai play off scudetto e ha stabilito il proprio record assoluto di punti (28) e di vittorie (8) in una stagione della massima serie. In serie B, i giovani della Minimotor hanno centrato una clamorosa ed imprevista promozione in serie A2, vincendo prima il proprio girone e poi superando tutti nella final four giocata proprio al Dorando Pietri. A partire da giovedì inizia la lunga stagione delle finali nazionali giovanili dove Correggio Hockey sarà presente con ben quattro squadre, un numero mai raggiunto nei 24 anni di vita della società.
Una stagione straordinaria anche in negativo a causa principalmente del Covid che ha costretto il pubblico a vivere tutto questo attraverso i monitor nelle tante dirette streaming, senza poter affollare le tribune del palasport se non per le prime due giornate di campionato. E che ha sottoposto dirigenti, tecnici e atleti del Correggio Hockey ad uno sforzo straordinario per poter portare a termine la stagione in piena sicurezza. Il primo ringraziamento va a tutti loro per l’abnegazione e lo spirito di sacrificio dimostrato in questi mesi difficili.

Come ad ogni fine stagione, è anche tempo di saluti. Dopo tre anni in continuo crescendo se ne va Mirko Bertolucci che ha avuto un impatto significativo sia sulla prima squadra, presa in serie A2 e portata al suo massimo storico, sia sul settore giovanile che ha visto una importante riorganizzazione e una innegabile crescita tecnica. Con la partenza del fuoriclasse viareggino si chiude un ciclo e saluta Correggio anche il portiere catalano Cesc Campor, che tornerà da avversario essendo Monza la sua destinazione. In partenza anche Jeronimo Garcia, che con i suoi gol ha spinto in alto la Bidielle e che andrà a Sandrigo, e Franco Posito, tornato nella sua San Juan dopo due stagioni in biancorossoblù. Tante e importanti anche le partenze degli italiani a partire da Nicolas Barbieri, chiamato a rinforzare il Lodi, una delle due finaliste scudetto. Andrà invece al neopromosso Vercelli il giovane Cosimo Mattugini. Infine, rientrano alla Pumas Viareggio il portiere Nicolò Salines e il promettente Ernest Cinquini.
Della rosa della Bidielle 20/21 resteranno a Correggio il capitano Enrico Zucchiatti e il manipolo di giovani che sono stati protagonisti della promozione in serie A2 della minimotor: il modenese Diego Casari, e i correggesi doc Edoardo Righi, Alessio Caroli e Federico Pedroni. E’ intorno a loro che la società e l’allenatore Pablo Jara stanno costruendo la squadra per la prossima stagione di serie A1.

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *